Disponibile su tutte le piattaforme digitali e nei negozi di dischi, anche nelle edizioni speciali CD e LP autografati, LP bianco e LP lenticolare, bundle CD + t-shirt. In coda all’articolo le note sui brani dell’album.

È uscito venerdì 25 novembre “RAVE, ECLISSI”, il primo album di inediti di Tananai, disponibile su tutte le piattaforme digitali e nei negozi di dischi, anche nelle edizioni speciali CD e LP autografati, LP bianco e LP lenticolare, bundle CD + t-shirt.
RAVE, ECLISSI” è il primo album di Tananai, dopo l’EP “Piccoli Boati”, pubblicato nel 2020.
Composto da15 tracce, racchiudetutte le anime di Tananai: artista, produttore, cantautore, la sua parte più festaiola e i suoi lati più introspettivi, giovane uomo che convive con una società dai mille volti. È già attivo anche il sito web ufficiale del disco, aggiornato con tutte le news, contenuti esclusivi e piccoli spoiler di “RAVE, ECLISSI”:www.rave-eclissi.it
Per ascoltare e acquistare l’album: https://shor.by/Tananai_RaveEclissi
Afferma l’artista: «“RAVE, ECLISSI” è il sunto delle due anime che fin dall’inizio del mio progetto ho deciso di inserire nelle canzoni. C’è la parte più cazzona, leggera, quella che forse nell’ultimo anno ha permesso alla maggior parte di voi di conoscermi: il Rave. Ma dopo la festa c’è sempre il down, l’Eclissi, il mio lato più introspettivo. L’unica cosa che accomuna questi due aspetti di meè il mettermi sempre a nudo e mi sono ripromesso che lo avrei fatto con ogni aspetto della mia vita».

Amore, insicurezze, pentimento, la voglia di festeggiare le belle esperienze della vita e di divertirsi, ma anche la volontà di mettere a nudo le proprie fragilità sono solo alcuni dei temi principali che vivono in connubio e antitesi nel disco, prodotto dallo stesso Tananai con la direzione artistica di Stefano Clessi e la co-produzione in alcune tracce di Simonetta (Davide Simonetta). L’album contiene le già note“ABISSALE”, ultimo singolo pubblicato in cui l’artista ha mostrato il suo lato più intimo e malinconico, “PASTA”, “SESSO OCCASIONALE” (doppio disco di platino), “ESAGERATA”, “MALEDUCAZIONE” e la hit “BABY GODDAMN” (triplo disco di platino).
Ariete, giovane cantautrice tra le più apprezzate della scena musicale attuale, è l’unica collaborazione presente nel disco, nel brano “CAMPO MINATO”.
Il prossimo anno sarà occasione per Tananai di tornare a suonare live presentando “RAVE, ECLISSI” in un tour nei club prodotto da Friends and Partners. Per ulteriori informazioni: https://www.friendsandpartners.it/in-tour-it/tananai-live-2022

CALENDARIO TANANAI LIVE 2023
Venerdì 5 maggio 2023 – Napoli – Casa della Musica
Sabato 6 maggio 2023 – Roma – Atlantico Live
Mercoledì 10 maggio 2023 – Firenze – TuscanyHall
Sabato 13 maggio 2023 – Padova – Gran Teatro Geox
Giovedì 18 maggio 2023 – Milano – Fabrique
Il 1° novembre VEVO, il più grande network di video musicali leader nel mondo, ha pubblicato l’elenco completo della campagna VEVO “DSCVR Artists to Watch” 2023, relativa ai 20 artisti a livello mondiale che VEVO ritiene essere pronti a farsi notare a livello nazionale e internazionale nel 2023. Per l’Italia è stato selezionato Tananai, il quale ha registrato,in esclusiva per la piattaforma, due videoclip tratti dalle canzoni dell’album pubblicati poco dopo la release di “RAVE, ECLISSI” sul canale ufficiale VEVO di Tananai.
Tananai in questi giorni presenta in tutta Italia l’album “RAVE, ECLISSI” nell’instore tour.
CALENDARIO INSTORE TOUR
Lunedì 28 novembre 2022 – Roncadelle (BS) – Centro commerciale Elnòs
Mercoledì 30 novembre 2022 – Bussolengo (VR) – Centro commerciale Porte dell’Adige
Giovedì 1° dicembre 2022 – Milano – Mondadori megastore Duomo
Venerdì 2 dicembre 2022 – Marcianise (CE) – Centro commerciale Campania
Domenica 4 dicembre 2022 – Roma – Centro commerciale La Romanina
Mercoledì 7 dicembre 2022 – Torino – Mondadori megastore Monte di Pietà
Giovedì 8 dicembre 2022 – Molfetta (BA) – Centro commerciale Gran Shopping Molfetta
Venerdì 9 dicembre 2022 – Ascoli Piceno – Centro commerciale Città delle Stelle

“RAVE, ECLISSI” TRACKLIST: “ABISSALE” - “QUELLI COME NOI” - “PICCOLA GABBER” - “NERA SALSA DI SOIA” - “CAMPOMINATO”feat. Ariete - “SERIE A” - “GLI ANNI MIGLIORI” - “BABY GODDAMN” - “RAVE ECLISSI” - “SESSO OCCASIONALE” - “MALEDUCAZIONE” - “ESAGERATA” - “TRE QUARTI” - “PASTA” - “FOTTIMI”
NOTE BRANO
ABISSALE

(Alberto Cotta Ramusino, Enrico Wolfgang Leonardo Cavion)
Il brano è il riflesso inverso dello stato d’animo degli ultimi mesi di Tananai: in un momento particolarmente felice e caotico della sua vita siè guardato dentro, ha scavato nel passato e hatradotto in musica le emozioni più nascoste e malinconiche. Le parole raccontano tramonti, albe e metafore di un amore che si sta lentamente concludendo, evidenziando più le differenze che le passioni comuni, mentre la musica e la voce di Tananai, in un lento e dolce crescendo, avvolgono l’ascoltatore in un abbraccio da cui traspare tutta la nostalgia per la storia vissuta.
Chitarre: E.W.L. Cavion - Basso: L.E. Fasino - Batteria: D. Renda - Piano: Tananai, E.W.L. Cavion - Archi e Programmazioni: Tananai
QUELLI COME NOI
(Alberto Cotta Ramusino, Davide Simonetta, Davide Petrella)
La canzone è un vero e proprio urlo generazionale, rappresenta l’incertezza dell’artista, e di molti suoi coetanei, su quello che effettivamente vogliono. Parla di tutti coloro che ancora non hanno capito chi sono davvero e vivono in bilico tra il voler “avere”e il voler “essere”, in una costante ricerca di emozioni, esperienze, beni materiali, persone di cui circondarsi, ma anche di libertà e solitudine.
Piano: Tananai - Programmazioni: Tananai
PICCOLA GABBER
(Alberto Cotta Ramusino, Enrico Wolfgang Leonardo Cavion)
Punchline su punchline, il brano nasce da un gioco tra Tananai e i suoi amici in cui parlavano solo tramite frasi ad effetto e modi di dire. È un esercizio di stile, ironico e giocoso, utilizzato per descrivere i “gabber”, i giovani frequentatori dei club di musica techno-hardcore, tipici degli anni ’90.
Chitarre: E.W.L. Cavion - Basso: E.W.L. Cavion - Programmazioni: Tananai
NERA SALSA DI SOIA
(Alberto Cotta Ramusino, Paolo Antonacci, Davide Simonetta, Enrico Wolfgang Leonardo Cavion)
Brano celebrazione dell’amore, racconta con leggerezza tutte le piccole cose e i dettagli che fanno innamorare ogni giorno Tananai della sua ragazza, ripercorrendo la storia condivisa e i ricordi che più gli stanno a cuore.
Chitarre: E.W.L.Cavion - Basso: E.W.L. Cavion - Programmazioni: Tananai
CAMPO MINATO
(Alberto Cotta Ramusino, Arianna Del Giaccio, Enrico Wolfgang Leonardo Cavion, Anna Cacopardo)
Commenta Tananai: «Con Ariete abbiamo parlato a lungo di fare un brano insieme e finalmente si è presentata l’occasione giusta. È l’unico brano in cui ho sentito la necessità di avere un feat e ho pensato subito a lei. Per me è fondamentale che all’interno di una canzone si senta il legame umano oltre a quello professionale e nell’ultimo periodo ho avuto modo di conoscere bene Arianna, mi piace la cultura che rappresenta, raccontando la sua storia in modo vero e sincero».
Chitarre: E.W.L. Cavion - Piano: Tananai - Programmazioni: Tananai
SERIE A
(Alberto Cotta Ramusino, Paolo Antonacci, Davide Simonetta)
La leggerezza di una storia estiva si fonde con l’entusiasmo per la fine del campionato di calcio, altra fonte di intrattenimento leggera per antonomasia, ma che riesce a unire tutti, proprio come la felicità innocente e contagiosa di una relazione stagionale.
Chitarre: E.W.L. Cavion - Programmazioni: Tananai, D. Simonetta
GLI ANNI MIGLIORI
(Alberto Cotta Ramusino, Enrico Wolfgang Leonardo Cavion)
Uno dei testi più malinconici scritti finora da Tananai, è nato durante il lockdown causato dalla pandemia. Racconta il disagio dell’artista per l’incertezza del periodo, accendendo una luce su come le nuove generazioni siano state private dei momenti di socialità che permettono loro di crescere, lasciando la sensazione di star perdendo gli anni più belli. È una critica nei confronti di chi giudica i giovani di non impegnarsi abbastanza e li accusa di non aver voglia di costruire il proprio futuro, per il semplice fatto che sono nati in una “generazione fortunata”.
Chitarre: E.W.L. Cavion - Basso: E.W.L. Cavion - Programmazioni: Tananai
BABY GODDAMN (triplo disco di platino)
(Alberto Cotta Ramusino, Enrico Wolfgang Leonardo Cavion, Ghevdet Driza)
Brano pubblicato nel 2021, ha raggiunto il successo e il consenso del grande pubblico un anno dopo, diventando un vero e proprio tormentone. È un esercizio di stile e produzione nato come sfogo, ritmi serrati e coro da stadio per comunicare la voglia di ricominciare a far festa e riprendersi la vita, un urlo liberatorio per sfogare l’ansia e ballare.
Chitarre: E.W.L. Cavion - Piano: Tananai - Programmazioni: Tananai
RAVE, ECLISSI
(Alberto Cotta Ramusino)
La prima bozza piano e voce di questo brano è nata un paio di anni fa ed è stata tenuta nel cassetto in attesa del momento giusto per essere sviluppata, già con la consapevolezza che sarebbe stata la canzone che avrebbe dato il nome a un futuro album. La melodia ricorda una semplice ninna nannaed è stata ispirata a una scena musicale de “Gli Aristogatti”. «Parlo delle due cose che tutti odiano (ladri e terroristi) e le confronto con cose che amo (rave ed eclissi) perché l’odio ha una connotazione universale, l’amore invece è solo personale».Spesso l’intensità con cui si odia è simile alla forza con cui si ama: due sentimenti opposti e forti allo stesso tempo. Così come i rave, manifestazione massima della confusione e del divertimento comunitario, e l’eclissi, fenomeno straordinario che lascia l’uomo inerme davanti a un evento così sublime da realizzare di essere infinitamente piccolo e solo.
Piano: Tananai, D. Simonetta - Programmazioni: Tananai, D. Simonetta
SESSO OCCASIONALE (disco di platino)
(Alberto Cotta Ramusino, Paolo Antonacci, Davide Simonetta, Alessandro Raina)
Canzone presentata al Festival di Sanremo 2022, è un inno genuino e sincero all’amore nel suo concetto più universale. La musicalità orchestrale in apertura si trasforma gradualmente in sonorità quasi dance che attraggono l’ascoltatore, portandolo a scatenare tutta la propria energia nel ritornello dalla ritmicità elettropop. 
Chitarre: E.W.L. Cavion - Synth/Tastiere: Tananai, D. Simonetta - Programmazioni: Tananai, D. Simonetta
MALEDUCAZIONE
(Alberto Cotta Ramusino, Enrico Wolfgang Leonardo Cavion)
Pubblicata a settembre 2021, è la canzone che ha aperto tutto il tour 2022 e rappresenta la cesura netta tra il Tananai precedente, ancora acerbo e confuso, e l’evoluzione dell’artista nell’ultimo anno e mezzo. Attraverso questo brano Tananai espelle tutte le sensazioni ed emozioni negative che lo stavano appesantendo in un periodo difficile musicalmente e umanamente, pronto per costruire un futuro invece che autosabotarsi.
Chitarre: E.W.L. Cavion - Basso: E.W.L. Cavion - Programmazioni: Tananai
ESAGERATA
(Alberto Cotta Ramusino, Paolo Antonacci, Davide Simonetta)
Brano presentato a Sanremo Giovani 2021 e grazie al quale ha conquistato un posto a Sanremo 2022, parla di una relazione senza equilibrio, dalla quale sarebbe meglio per entrambe le parti distaccarsi, ma si continua ad avvicinarsi e ferirsi, rinfacciandosi i difetti l’uno dell’altra.
Piano: Tananai, D. Simonetta - Programmazioni: Tananai, D. Simonetta
TRE QUARTI
(Alberto Cotta Ramusino, Paolo Antonacci, Davide Simonetta)
La canzone racconta la storia di un ragazzo che, nella strada verso casa, ripensa ai propri errori, al male provocato agli altri e a se stesso. Le chitarre sono protagoniste assolute della musica, una melodia da ascoltare ad occhi chiusi.
Chitarre: E.W.L. Cavion, P. Salamone - Piano: Tananai - Programmazioni: Tananai
PASTA
(Alberto Cotta Ramusino)
Pubblicata a luglio 2022, racchiude l’anima più elettronica dell’artista, è uno sfogo musicale e ritmico quasi viscerale, che invita l’ascoltatore ad abbandonare per un momento l’ansia e le preoccupazioni della quotidianità, staccare la mente e ballare per scaricare la tensione. Tananai trascina l’ascoltatore in una nuova dimensione, le sonorità e l'attitudine urban si fondono con il mondo del clubbing dando vita a un brano con una top line martellante e la cassa dritta: impossibile non cantare, impossibile stare fermi. Anche seduti, anche davanti a un piatto di PASTA.
Programmazioni: Tananai
FOTTIMI
(Alberto Cotta Ramusino, Enrico Wolfgang Leonardo Cavion)
Il brano che chiude il disco è un’analisi cruda di Tananai stesso, un’introspezione della propria vita, delle scelte fatte e della persona che è in questo momento. In sottofondo, applausi e un vociare festoso simili a quelle del pubblico in estasi a un concerto, in contrasto con la voce calma, quasi sussurrata, dell’artista.
Chitarre: E.W.L. Cavion - Programmazioni: Tananai