Domenica verrà inaugurata l’edizione 2023 della Borsa Internazionale del Turismo e cogliamo l’occasione per andare a scoprire alcune “chicche” del Bel Paese.

Nei giorni 12, 13 e 14 febbraio a Milano, all’Allianz MiCo, torna la BIT, la Borsa Internazionale del Turismo, e proviamo in questi giorni a scoprire qualche interessante realtà che visitatori e addetti ai lavori potranno trovare negli spazi della fiera e possibili mete per i nostri viaggi.

Pompeii

CAMPANIA: STORIA ARTE CULTURA
La Campania è la regione italiana con più siti designati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Millenni di scambi culturali tra Occidente e Oriente nel segno del Mediterraneo. Regge, ville e vestigia uniche. Musei che emozionano con opere e reperti di ogni civiltà. Il fascino incantevole delle città d’arte. La Campania ha luoghi conosciuti in tutto il mondo. I beni materiali Unesco sono i principali attrattori: il Centro Storico di Napoli, il Palazzo Reale di Caserta con il Parco, l’Acquedotto Vanvitelliano ed il Complesso di S. Leucio, la Costiera amalfitana, il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni con i siti archeologici di Paestum, Velia e la Certosa di Padula, l’area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata (Oplontis) e il sito seriale di cui fa parte il Complesso monumentale di Santa Sofia a Benevento. Lungo queste tappe si snodano la storia, la natura e la fede, dono di incomparabile bellezza tangibile e intangibile. Nello scrigno UNESCO risaltano anche i beni immateriali: la Dieta Mediterranea, stile alimentare ricco di gusto e salute, l’Arte del pizzaiuolo napoletano, sapienza popolare che ha creato un piatto-simbolo, la Transumanza, percorso di fatica che unisce gli uomini nei secoli, i Gigli di Nola, macchine da festa che celebrano la devozione rituale, l’Arte dei muretti a secco, bene seriale che esprime la perizia dell’uomo nel coltivare la terra
https://incampania.com/tema/storia-arte-e-cultura/

Eremo Santa Caterina del Sasso – Leggiuno

LAGO MAGGIORE – EREMO SANTA CATERINA
Eremo Santa Caterina, una perla rara, un gioiello del territorio varesino, uno degli scenari più suggestivi del Lago Maggiore. L’origine di questo gioiello incastonato nella roccia a strapiombo sulle acque del Lago Maggiore risale al XII secolo. Il porticato rinascimentale, il campanile affacciato sul lago e il ciclo di affreschi attribuiti al figlio del Luini caratterizzano l’eremo che è proprietà della Provincia di Varese ed è raggiungibile a piedi, attraverso una scalinata, via lago o utilizzando l’ascensore nella roccia. L’Eremo si può raggiungere dal piazzale sovrastante, ricco di ampi parcheggi, scendendo una panoramica scala di 268 gradini o via lago salendone un’ottantina. Si può comodamente raggiungere anche per mezzo dell’ascensore con accesso nei pressi del parcheggio. Aperto il sabato, la domenica e nei giorni festivi dalle ore 9,00 alle 18,00.
https://www.varesedoyoulake.it/it/visitare-varese/eremo-di-santa-caterina-del-sasso

L’Aquila esoterica

L’AQUILA ESOTERICA
Tour alla scoperta dei lati più insoliti e nascosti della città. Ombre, leggende ed enigmi. 
L’Aquila è ricca di luoghi affascinanti e misteriosi.
Viene proposto un percorso intrigante e curioso che si sviluppa in pieno centro storico tra enigmi, simboli e leggende antiche. 
Sarà possibile da un lato godere appieno delle bellezze architettoniche della città, dall’altro per scoprire con i propri occhi quali sono quei reperti e quelle testimonianze di culti esoterici, che la città nasconde ormai gelosamente da secoli.
Il tutto, a bordo di EcoTour, di una navetta sette posti, 100% ecologica.
Welcome AQ

area archeologica romana di Altilia Saepinum

MOLISE ARTE E CULTURA
Una terra dove cultura e tradizione incontrano storia e natura. Sono tanti i popoli che hanno abitato questa terra dalla preistoria fino ad oggi, beneficiando delle risorse naturali e dell’acqua di cui il Molise è ricco, lasciando numerose tracce di altri tempi e modi di vivere. A testimonianza della presenza umana fin dalla preistoria, nel giacimento di Isernia La Pineta (Museo Nazionale del Paleolitico) è stato ritrovato il più antico reperto umano scoperto in Italia. Non solo preistoria ma anche tracce sannitiche e romane che potrai ammirare visitando il santuario dei Sanniti di Pietrabbondante oppure l’affascinante area archeologica romana di Altilia Saepinum (Sepino), dove cardo e decumano riprendono il percorso del tratturo e parlano di una transumanza di radici antiche. In Molise scoprirai un paesaggio culturale fatto di borghi medievali e castelli, una terra di luoghi di culto e cammini per entrare in contatto con la propria spiritualità. Immergiti nella tradizione viva del Molise partecipando ad una delle tante manifestazioni in programma durante il corso dell’anno. Tra quelle religiose, imperdibile la Processione dei Misteri di Campobasso, e tra quelle legate alla cultura popolare, sicuramente la Festa del grano di Jelsi.