In questa edizione poeti e poetesse si sono sfidati di nuovo e hanno colpito la Giuria con la loro bravura. Son state moltissime poesie, tanta energia e soprattutto molta passione. Il Premio Gold al poeta Francesco Fiore.

Un premio speciale, per una edizione speciale. Questa volta, è la Letteratura che incontra l’amore e fa sfidare tutti i suoi seguaci. Perché? Il motivo è molto più semplice di quanto si pensi. Ed è sempre quel benedetto sentimento da morire che senza di esso non si può vivere. Prende forma e crea la sua radice profonda per far smuovere e vibrare la sua terra. E poi.. se non fosse per la sua forza, cosa sarebbe stato di tutto questo se non l’altra dimensione di questa speciale bellezza fondamentale dell’amore? Perciò, in questa edizione poeti e poetesse si sono sfidati di nuovo e hanno colpito la Giuria con la loro bravura. Son state moltissime poesie, tanta energia e soprattutto molta passione.
Come sempre, la Dr.ssa Angelica Loredana Anton, Presidente di Area Cultura nonché di Giuria, a suo insindacabile giudizio su tutti i punti di vista tecnici, ha assegnato il Premio Gold al poeta Francesco Fiore per la poesia “L’alba può aspettare”, premiato con targa, attestato, penna stilografica e intervista giornalistica.
A seguire, il primo posto, assegnato da tutta la Giuria , al poeta Vincenzo Di Santo che anche quest’anno conquista il primo posto, con la poesia “ Ti cerco”, premiato con targa, attestato, il Romanzo “Perché ti amo” di Angelica Loredana Anton. Secondo posto a Renato Di Pane con la poesia “Ti amerò per sempre”, premiato con targa, attestatoe libro “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare. Terzo posto alla poetessa Cinzia Baravini, con la poesia “Mi prenderò cura”, premiata con targa, attestato e libro “Aforismi e Pensieri” sempre della presidente Angelica Loredana Anton. Ed infine, non è la prima volta, ma di nuovo Arianna Cupolo vince il Premio Critica con la sua poesia “Il respiro di un amore”.
Per non dimenticarci poi il momento, il tempo che ferma il tic tac, giusto per individuare, focalizzare, per poi farle brillare come se fossero le stelle di un firmamento, e sarebbero, semplicemente, le “Menzioni Speciali”.
Fermiamo questo istante, questo “special moment” per il primo premio della categoria “Menzioni speciali”, assegnato a Mihail Coanda con la poesia “Ehi, cosa stai facendo” (tradotta e interpretata in italiano dalla presidente Angelica), premiato con la Lampada di Aladino e attestato. Il secondo premio, assegnato a Laura Altamura con la poesia “A – mare”, premiata con una grande Tela che raffigura “L’ultimo bacio di Romeo e Giulietta” opera di Francesco Hayez, stessa immagine del Premio e attestato.

Il terzo premio, assegnato a Sabrina Morelli con la poesia “Solo amore”, premiata con Cuore Lampada 3 D e attestato. Il quarto premio a Maria Cristina Sabella con la poesia “ Come l’Amore”, premiata con un Diario rosso in pelle e attestato. Il quinto premio, assegnato a Rossana Guerrera con la poesia “Principessa della notte”, premiata con Luce Led per lettura e attestato.
I premi speciali sono a caso? Niente a caso, e perché proprio quelli?
Perché quelli sono i simboli dell’amore “letterario”, si, proprio la Lampada di Aladino, perché basta sognare ed esprimere un desiderio. Lo diceva anche Walt Disney : “Se lo puoi sognare, lo puoi fare”. Il moto determinato anche per la presidente stessa, che vuole invogliare, credere in sé stessi e non rinunciare mai ai propri sogni belli. E Romeo e Giulietta, “la Tela”, è la coppia ideale, fonte d’ispirazione per tutti quelli che amano, i romanticoni e i senza testa, basta che nel proprio piatto ci sia quell’amore. E perché no, anche la luce dell’amore, la luce dei colori, quella della Lampada 3D a forma di cuore. E se la notte è troppo scura, basta farla andare via, perché l’amore è “luce”, così come anche per la poesia, la poesia di un Poeta. E tutto questo bisogna narrarlo in quel Diario che noi vogliamo, e se non vogliamo essere sorpresi mentre scriviamo, c’è la notte che ci aspetta, quando tutti se ne vanno a dormire e possiamo illuminare le nostre righe scritte o le pagine di un bel libro con la Luce Led per lettura.
Tutto questo per ricordarci che ci raggiungono anche le poesie del merito , tutte di sequenza:
IX Class. Fu ineluttabilmente amore di Iris Vignola
X Class. Noi di Donadel Erika
XI Class. Vela e passi di Teresa Cremonini
XII Class. Amore e dolore di Epifania G. Campagna
XIII Class. Noi di Anna Francesca La Rosa
XIV Class. Il mio primo ballo con te di Giovanna Bonaiuti
XV Class. Prigionieri dell’amore di Orietta Bellomo
XVI Class. Ode all’amore di Lucia Alba
XVII Class. Lascia che respiri il tuo amore di Fabio De Cuia
XVIII Class. Spogliata da un delicato Uragano di Veronica Bruno
XIX Class. Sul tuo cuore di Antonella Mele
XX Class. Pentagramma di Nadia Vitali
XXI Class. Ancora amore di Antonella Ariosto
XXII Class. Ti Amo di Claudio Bizzi
XXIII Class. Fumo d’amore di Mariagrazia Marrone
XXIV Class. Non posso mai…di Emilia Sulea
XXV Class. L’amore ha il tuo nome di Antonia Flavio
XXVI Class. Sussurrami i tuoi anni felici di Luciano Giovannini

Per finire, chiuderei con le frasi di William Shakespeare e di Friedrich Nietzsche ma non prima di ringraziare la preziosa Giuria per la loro professionalità e collaborazione per la cultura. La Giuria è stata composta da : Marialetizia Proia (Psicologa e Psicoterapeuta), Sara Spoletini (Sociologa), Pietra Barrasso (Pittrice), Daniela Santelli (Avvocato e Scrittrice), Prof. Adele Natali (Scrittrice e Poetessa), e Pres. di Area Cultura e Giuria Angelica Loredana Anton (Scrittrice, Attrice e Giornalista).
Ciò che si fa per amore è sempre al di là del bene e del male”. (F. Nietzsche)
Se per baciarti dovessi poi andare all’inferno, lo farei. Così potrò poi vantarmi con i diavoli di aver visto il paradiso senza mai entrarci”.(dall’opera Romeo e Giulietta) di William Shakespeare.
Non si può chiudere questo capitolo, senza cominciarne subito un altro! Area Cultura mentre prepara il nuovo Premio per la Narrativa “Il libro dell’anno 2023”, e il Concorso “La poesia dell’anno 2023”, vi aspetta congratulandosi con i Vincitori di questo Premio Speciale San Valentino 2023.
La Cultura non va mai in vacanza” (Angelica Loredana Anton)